Le nuove linee guida per i tirocini formativi

Le nuove linee guida per i tirocini formativi

Il 24 gennaio 2013 è stato siglato L'Accordo tra Governo, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, che adotta le "linee-guida in materia di tirocini".

Per poter fronteggiare la disoccupazione record che si è registrata in questi ultimi mesi la Corte Costituzionale con la sentenza n. 287 del 19 dicembre 2012, ha dichiarato incostituzionale l'articolo 11 (tirocini dedicati a coloro che avevano conseguito un titolo di studio (diploma o laurea) entro i 12 mesi), Quindi le novità introdotte dall'art. 11 sono cancellate e ad oggi la normativa vigente è quella precedente (Decreto n.142/98 e Legge regionale n. 17/05).

Analizziamo  le varie tipologie di tirocini con le nuove linee guida:

Tirocini formativi e di orientamento. Sono finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l'occupabilità dei giovani nel percorso di transizione tra scuola e lavoro mediante una formazione a diretto contatto con il mondo del lavoro. La possibilità di svolgere un tirocinio per coloro che hanno conseguito un titolo, si estende fino ai 25 anni per i neodiplomati e fino ai 29 anni per i neolaureati.

Tirocini di inserimento/reinserimento al lavoro. Sono finalizzati a percorsi di inserimento/reinserimento nel mondo del lavoro. Sono rivolti principalmente a disoccupati (anche in mobilità) e inoccupati. In questa tipologia, possono essere attivabili tirocini anche per lavoratori sospesi in regime di cassa integrazione e disoccupati over 45.

Se sei un adulto e desideri svolgere un tirocinio, iscriviti su www.romagnattiva.it , vai al Centro per l'Impiego e chiedi di fare un tirocinio con CNA FORMAZIONE.