Info Day sul bando “Erasmus per giovani imprenditori 2013”

Info Day sul bando “Erasmus per giovani imprenditori 2013”

Tale programma va a vantaggio di entrambi gli attori coinvolti: il “nuovo imprenditore” (d’ora in avanti chiamato NE) avrà l’opportunità di fare esperienza diretta in ambito di gestione d’impresa affiancando l’”imprenditore ospite” (d’ora in avanti chiamato HE), acquisirà una conoscenza più completa dei mercati comunitari e svilupperà contatti internazionali utili per la realizzazione della sua business idea; dall’altro lato l’HE avrà a sua disposizione per un periodo di tempo un giovane imprenditore che porterà una ventata di freschezza, innovazione, creatività e nuove competenze; inoltre il rapporto tra i due potrebbe portare a nuove partnership su nuovi mercati o prodotti/servizi.

Attori importanti in tale processo sono le cosiddette “Organizzazioni Intermediarie”, ovvero quegli enti che facilitano l’accesso degli imprenditori (NE e HE) al programma attraverso il loro reclutamento, azioni proattive e di supporto in tutte le fasi dello scambio. Per questo motivo l’obiettivo del bando “Erasmus per giovani imprenditori 2013” è selezionare degli enti il cui scopo è facilitare la mobilità dei giovani imprenditori che agiranno in qualità di “Organizzazioni Intermediarie” (d’ora in avanti chiamate IO) per l’implementazione del programma a livello locale. I singoli imprenditori (NE e HE) possono presentare la propria candidatura alla partecipazione al programma in qualsiasi momento presso le IO più vicine a loro.

La Commissione Europea con il lancio di questo bando vuole raggiungere l’ambizioso obiettivo di coinvolgere oltre 7.000 nuovi imprenditori e quindi di contribuire alla creazione di nuove imprese e spin-off in Europa, alla creazione di nuovi posti di lavoro, all’aumento delle attività di internazionalizzazione delle imprese europee, alla riduzione del tasso di fallimento delle imprese e all’introduzione di innovazione all’interno delle imprese esistenti.

Possono presentare la propria candidatura tutti gli enti pubblici o privati nel campo del supporto alle imprese, in particolare:

  • Enti pubblici attivi in ambito di affari economici e supporto alle imprese;
  • Camere di commercio e dell’industria, Camere dell’artigianato o enti simili;
  • Organizzazioni di supporto alle imprese, incubatori;
  • Associazioni di imprese e network di supporto alle imprese;
  • Enti di connessione tra università e impresa.

A differenza dei precedenti bandi in cui un ente si poteva presentare anche in autonomia, questa call impone la creazione di un consorzio di almeno 5 enti provenienti da 4 Paesi diversi compresi tra i Paesi partecipanti al programma per la Competitività e l’Innovazione (CIP).

Ogni progetto presentato dovrà coinvolgere nei due anni di attività (dal 01/02/2013 al 31/01/2016) almeno 100 imprenditori (NE e HE) in relazioni durature e di successo e attivare servizi a supporto dei propri beneficiari (promozione, informazione, formazione, consulenza in vari ambiti, contrattualistica, gestione delle risorse finanziarie destinate al NE, supporto logistico, etc.) e del progetto stesso (controllo qualità, valutazione, reporting, attività di networking, etc.). Tra le attività non sono oggetto di tale bando quelle che prevedono l’accompagnamento alla realizzazione di un business plan per i NE in quanto il target individuato dal programma comprende coloro che hanno già un’idea imprenditoriale ed un business plan per la sua implementazione. La Commissione ha voluto specificare come il coinvolgimento di 100 imprenditori non sia fine a se stesso, ma deve corrispondere a 100 relazioni durature instaurate tra di loro. Naturalmente l’obiettivo deve essere proporzionale al numero dei partner coinvolti nel progetto.

Il contributo previsto dalla Commissione Europea è di diversa natura a seconda dell’azione svolta: l’assistenza finanziaria concessa a ogni NE per il rimborso forfettario di vitto, alloggio e spese di viaggio sarà rimborsata al 100%, mentre per i costi di gestione del progetto il co-finanziamento è limitato al 75% per un totale generale che non ecceda il 90% dei costi eleggibili. Il co-finanziamento sarà corrisposto in più rate: una iniziale del 30% del totale, una seconda di un ulteriore 30% che sarà erogata solo dopo aver accertato la spesa di almeno il 70% della prima rata, una terza rata del 20% sempre condizionata alla spesa del 70% dei finanziamenti già erogati ed infine la rata finale erogata solo dopo l’approvazione dei report e dei bilanci di progetto. Sebbene l’assistenza finanziaria ai NE sia finanziata al 100% della Commissione, è importante inserirla nel budget di progetto considerando gli importi forniti dalle tabelle in allegato al bando suddivise per Paese di ricezione del NE. Tra i compiti delle IO vi è, tra l’altro, quello di fornire ai NE informazioni per ricercare risorse alternative (locali, nazionali, private, etc.) per completare il budget forfettario loro fornito e permettergli una permanenza agiata.

Il processo di selezione si articolerà nel seguente modo:

  • Ammissibilità delle candidature in base alla data e all’ora di consegna (scadenza prevista per il 09/07/2013 alle ore 17:00);
  • Valutazione dell’eleggibilità dei partecipanti al consorzio(composizione del consorzio, forma giuridica, appartenenza dei membri ai Paesi ammissibili dal bando, non partecipazione dei membri a più progetti presentati nella medesima call, orientamento non-profit del consorzio, etc.);
  • Eventuale esclusione dei partecipanti valutata in base alle dichiarazioni di onore, stato di bancarotta, etc.;
  • Selezione in base alla capacità finanziaria e operativa dei partner e alla coerenza in termini di risorse umane e di tempo con l’attività principale delle organizzazione e ai criteri elencati in seguito;
  • Aggiudicazione del finanziamento.

Criteri di selezione delle proposte di progetto:

  • Rilevanza, punti 20;
  • Qualità, punti 30;
  • Impatto, punti 25;
  • Efficienza, punti 25.

I criteri saranno giudicati da una valutazione esterna, per essere ammesso un progetto deve raggiungere almeno il 70% del punteggio totale e un minimo del 50% in ogni criterio.

Timeline: il termine fissato per la presentazione delle proposte è il 09/07/2013 alle ore 17:00; il processo di valutazione terminerà tra ottobre e novembre 2013; i contratti si firmeranno tra novembre e dicembre 2013; i progetti si realizzeranno tra febbraio 2014 e gennaio 2016 e il termine di consegna per i report finali di progetto è marzo 2016.

La presentazione delle candidature avverrà tramite la procedura elettronica dando la possibilità alle organizzazioni di aggiornare la versione del progetto fino alla chiusura.