Incentivi per giovani e donne

Incentivi per giovani e donne

È stato pubblicato in GU il decreto interministeriale che consentirà di riconoscere ai datori di lavoro privati incentivi da destinare al sostegno dell'occupazione dei giovani fino a 29 anni di età e delle donne a prescindere dall'età.

Queste le caratteristiche degli incentivi:

rapporti di lavoro stabilizzati o attivati dal 17/10/2012 (data di pubblicazione del DI) e fino al 31 marzo 2013, stipulati con giovani di età fino a ventinove anni ovvero con donne indipendentemente dall'età anagrafica, riconoscimento di un importo pari a 12.000 euro in caso di trasformazione di un contratto a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato, ovvero per ogni stabilizzazione (stipula di contratti a tempo indeterminato, anche a tempo parziale) di rapporti di Co.co.co./pro o di associazione in partecipazione con apporto di lavoro. La trasformazione o stabilizzazione operano con riferimento a contratti in essere o cessati da non piu' di sei mesi incentivi per le assunzioni di giovani fino a 29 anni  e donne a tempo determinato: 3.000 euro per contratti di almeno 12 mesi, 4.000 euro se la durata supera i 18 mesi e 6.000 euro per i contratti aventi durata superiore a 24 mesi.
Gli incentivi non spettano se il datore di lavoro ha in atto sospensioni dal lavoro connesse ad una crisi o riorganizzazione aziendale, salvi i casi in cui l’assunzione (o la trasformazione)  sia finalizzate all’acquisizione di professionalità sostanzialmente diverse da quelle dei lavoratori sospesi oppure sia effettuata presso una diversa unità produttiva.

Gli incentivi verranno corrisposti dall'INPS in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande, entro il limite delle risorse disponibili, attraverso modalità telematiche da definire.
Gli uffici libri paga della CNA sono a disposizione per qualsiasi chiarimento o per la presentazione della domanda.